Mediazione Familiare

A cura di:

Patrizia Rossini - cell. 3387068997
Enrico Bertoldo - cell. 3357862425

Centro Studi La Ruota - Viale Papiniano 44 - Milano

IMG-20150128-WA0002piccolaIMG-20150128-WA0001IMG-20150128-WA0000nuova

Il mediatore è il vostro specchio e vi aiuta a superare gli ostacoli. Spesso le parti non riescono a vedere perché accecati dalla rabbia, dal rancore e dalla voglia di rivalsa sull’altro.

Il poeta Rumi scrisse:

al di là dell’idea di sbagliato e giusto, c’è un campo. Vi incontrerò là”. 

La mediazione familiare opera proprio in questo campo: un campo dove si favorisce il confronto non violento, la presa di consapevolezza, l’esplicitazione dei bisogni e la presa di coscienza dell’essere genitori in caso ci fossero figli coinvolti.

In altre parole, la mediazione familiare crea un terreno sul quale passare dall’individualismo assoluto ad una collaborazione fattiva.

La mediazione familiare è un’alternativa alla lite legale: il setting è congegnato con lo scopo di creare una struttura psicologica di gestione delle emozioni di tutti i partecipanti, finalizzata alla realizzazione di un clima di cooperazione e di mutuo rispetto.

Nel corso di una mediazione non ci sono né vinti né vincitori: le parti vengono aiutate a scegliere la direzione della loro vita senza che altri debbano e possano decidere per loro.

Al Centro Studi La Ruota la mediazione avviene con un particolare focus sulle persone, le parti portano i loro bisogni e le proprie richieste per giungere ad un accordo stabile e duraturo. 

Il nostro centro si fonda su quattro pilastri dove la mediazione:

  • è una nuova forma di comunicazione e di confronto
  • avviene nel pieno rispetto dello spazio privato delle persone
  • evita le lunghe attese di un giudizio
  • consente di risparmiare 

Costo dell'intervento: Euro 90,00 a coppia
(vengono valutate situazioni economiche particolarmente difficili)

Il sito utilizza cookies solo per funzioni tecniche e per statistiche anonime (Google Analytics: > approfondimenti. Non attiviamo funzionalità che interferiscano con quello che decidete di vedere.
Se preferite comunque non memorizzare cookies, potete usare la "navigazione anonima" del vostro browser.