“la pressione delle mani fa scorrere il fiume della vita” T. Namikoshi

Shiatsu: dal giapponese Shi = dito, Atsu = pressione

 

shiatsu

Con questo termine si designa una tecnica manuale elaborata e codificata in Giappone nei primi anni del ‘900, che consiste in pressioni naturali effettuate sul corpo con le dita, con il palmo della mano o con il gomito.

Già nel nome stesso è racchiusa l’essenza di questa tecnica che si rivolge alla persona con un intervento diretto, andando a recuperare il valore del contatto, necessità vitale per l’uomo, che nella nostra società viene trascurato

 Lo Shiatsu è un metodo di ricerca e di riequilibrio per il mantenimento del benessere delle persone. Si basa sui presupposti energetici della visione orientale dell’Uomo, secondo tale tradizione il nostro corpo è percorso da un sistema di canali energetici chiamati “meridiani”. Le pressioni effettuate in punti precisi, propri dell’agopuntura, lungo il percorso dei meridiani, determinano già di per sé un immediato beneficio corporeo ma soprattutto vanno ad agire in profondità sulla circolazione energetica dell’individuo.

Per la concezione olistica propria dello Shiatsu, risolvere un malessere non vuol dire solo agire localmente bensì intervenire sull’unità fisica, energetica ed emozionale della persona. Il trattamento Shiatsu stimola la circolazione dell’energia vitale, rivitalizza le funzioni organiche e apporta un’ azione purificante sull’organismo.

Grazie al suo approccio dolce e non invasivo lo Shiatsu è indicato a ogni fascia d’età. In particolare a persone impegnate in lavori o attività che comportano stress, ansia e problemi posturali. Il contatto rispettoso dello Shiatsu è adatto a persone con disabilità. Anche gli anziani che conducono una vita sedentaria possono trarre beneficio dal trattamento. E’ un ottimo coadiuvante nei confronti della diagnosi del medico curante.

Il ricevente viene accolto in un ambiente rilassante e tranquillo. Il trattamento viene svolto a terra su un comodo materassino (futon), questo permette all’operatore di far assumere al corpo rilassato della persona le posizioni più idonee. Il ricevente indossa abbigliamento comodo e leggero. La seduta inizia con un breve colloquio di presentazione. Durante la seduta il dialogo verbale si sposta su altri livelli. Non si comunica più con le parole ma attraverso il contatto delle mani sul corpo. Al termine il ricevente rimane ancora alcuni minuti sdraiato in piacevole abbandono. Il trattamento dura circa 50 minuti.

operatore shiatsuLo Shiatsu è una disciplina olistica basata su una complessa tecnica manuale autonoma sia da un punto di vista storico e culturale, sia da un punto di vista tecnico e teorico, che non può e non deve essere confusa o assimilata ad alcuna altra tecnica o professione.

L’operatore Shiatsu (Shiatsuka) possiede una ben precisa specializzazione e un’ineccepibile preparazione che avviene attraverso un approfondito percorso triennale di pratica e di studio, seguito da un intenso tirocinio. Data la manualità della disciplina, si tratta di una attività pratica nella quale l’esperienza viva e diretta ha sempre la preminenza, poiché l’acquisizione delle sue modalità non può avvenire attraverso delle lezioni solo teoriche.

L’Operatore Shiatsu non esegue diagnosi medica né prescrive medicamenti all’utente. Egli instaura un rapporto di collaborazione con il medico curante del Ricevente nel rispetto delle reciproche competenze.

Shiatsu e bimbi

shiatsu e bambiniI bambini, già a partire dalla prima infanzia e fino all'adolescenza, rispondono in modo ottimale ai trattamenti olistici in generale proprio per la grande energia vitale presente in loro.

I trattamenti Shiatsu sono molto validi per stimolare le difese immunitarie e quindi come prevenzione ai disturbi che solitamente colpiscono questa fascia di età tra i più comuni ricordiamo i problemi di digestione, l'insonnia, mal di testa, stanchezza, stitichezza, mal di pancia e coliche addominali.

Per i bambini il tempo della seduta si riduce a circa 20-30 minuti.

 

Il sito utilizza cookies solo per funzioni tecniche e per statistiche anonime (Google Analytics: > approfondimenti. Non attiviamo funzionalità che interferiscano con quello che decidete di vedere.
Se preferite comunque non memorizzare cookies, potete usare la "navigazione anonima" del vostro browser.